Destino crudele.

Non è da me fare quella che quando viene qualcuno a mancare, scrive qualche cosa di sdolcinato e scontato. Di solito rimurgino in silenzio, ed elaboro. Ma questa volta è doveroso, oltre che necessario per la mia psiche, vuotare il sacco. A ventotto anni non è giusto morire. Per nessuno. Non è giusto soprattutto quando […]