Medioman.

Oggi mi va di parlare della mediocrità.

La settimana scorsa mi è capitato di dover trascorrere del tempo con gente più o meno della mia età mai vista prima.

Ormai non è più come una volta quando una cosa così mi avrebbe potuto turbare o mettere in imbarazzo. Mi piace chiacchierare, confrontarmi.

Purtroppo però mi son trovata davanti quella categoria irrecuperabile di mediocrità assoluta. I classici che vanno in vacanza dove vanno tutti perché è figo e perché “ci si diverte” e quando suggerisci che con la stessa cifra si sarebbe potuta valutare una meta molto più di qualità e meno affollata, ti guardano straniti.

Nessun gusto musicale, nemmeno il più banale o scontato che per lo meno sarebbe stato in linea con le ferie scelte.

Eh niente. Non voglio giudicare troppo. Ognuno ambisce alla felicità che vuole e che si edulcora nella propria testa. Ammetto che inizialmente ho provato la stessa insofferenza che provavo a 16 anni quando mi sentivo un pesce fuor d’acqua e credevo che fossi sola in un mondo di gente che si accontenta. Ma poi si è fatto spazio in me una sensazione nuova. La pietà.

Brutta parola, lo so.

Ma mi son sentita sfacciatamente fortunata.

Di aver faticato nella ricerca della felicità vera anche se è costato e costerà sofferenza e pazienza infinita. Dello sviluppo e dell’ affermazione dei miei gusti e preferenze anche se ha significato e significherà emarginazione.

Sono fiera di aver selezionato, approfondito, osservato accuratamente, pazientato, rinunciato o dato possibilità a cose, persone, luoghi,situazioni al fine della fuga dalla mediocrità.

Questo pensiero un po’ borioso (lo ammetto) mi ha condotto a riflettere soprattutto sui rapporti umani. Penso a chi per esempio pur di aver qualcuno a fianco cambia personalità, abitudini ecc. fa perdere di senso tutto.

Forse chi sta dall’altra parte pensa che io sia un’ eterna insoddisfatta irrequieta, o una che vuole fare l’alternativa a tutti costi.

Anche se fosse, non mi importa.

Tanti auguri…per la vostra realizzazione, e che io mi stia solo sbagliando.

Cin.

Annunci

6 pensieri su “Medioman.

  1. Vel sempre lo stesso discorso…. sia per te che per gli ‘altri’….. l’importante è star ‘bene’, come o con cosa lo si raggiunge questo bene è molto individuale.

    Mi piace

  2. Purtroppo i mediocri sono tanti, se vuoi toglierteli di torno rischi la solitudine 😂 giusto per rimanere sulla presunzione…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...