Brucia.

Cesare Cremonini mi chiede negli auricolari “chissà se amare è una cosa vera?”

Ma io non ho una risposta.

È troppo tempo che non ho una risposta.

Quel mulinello di sensazioni che provo, alternate per alcuni soggetti possono essere definite amore?

Forse. Ma non di quelli di cui avrei bisogno ora.

E mentre la gastrite avanza cerco di accontentarmi.

Chissà se accontentarsi è una vita vera?

E lo stomaco brucia.

Annunci

5 pensieri su “Brucia.

  1. Dato che anche a te piacciono le citazioni, intendo segnalarti uno dei messaggi più intensi di don Tonino Bello.
    E’ rivolto ai giovani, perché imparino ad amare la vita.
    A lottare.
    A non gettare la spugna.

    “”Ricordo i miei anni del ginnasio: un mare di dubbi.
    Dubitavo perfino della mia capacità di affrontare la vita.
    Che età difficile!
    Hai paura di non essere accettato dagli altri, dubiti del tuo charme, della tua capacità d’impatto con gli altri e non ti fai avanti.
    E poi problemi di crescita, problemi di cuore…
    Ma voi non abbiate paura, non preoccupatevi!
    Se voi lo volete, se avete un briciolo di speranza e una grande passione per gli anni che avete… cambierete il mondo e non lo lascerete cambiare agli altri.
    Vivete la vita che state vivendo con una forte passione.
    Non recintatevi dentro di voi circoscrivendo la vostra vita in piccoli ambiti egoistici, invidiosi, incapaci di aprirsi agli altri.
    Appassionatevi alla vita perché è dolcissima.
    Mordete la vita!
    Non accantonate i vostri giorni, le vostre ore, le vostre tristezze con quegli affidi malinconici ai diari.
    Non coltivate pensieri di afflizione, di chiusura, di precauzioni.
    Mandate indietro la tentazione di sentirvi incompresi.
    Non chiudetevi in voi stessi, ma sprizzate gioia da tutti i pori.
    Bruciate… perché quando sarete grandi potrete scaldarvi ai carboni divampati nella vostra giovinezza.
    Incendiate… non immalinconitevi.
    Perché se voi non avete fiducia gli adulti che vi vedono saranno più infelici di voi.
    Coltivate le amicizie, incontrate la gente.
    Voi crescete quanto più numerosi sono gli incontri con la gente, quante più sono le persone a cui stringete la mano.
    Coltivate gli interessi della pace, della giustizia, della solidarietà, della salvaguardia dell’ambiente.
    Il mondo ha bisogno di voi per cambiare, per ribaltare la logica corrente che è logica di violenza, di guerra, di dominio, di sopraffazione.
    […] Non so se li ricordate, se li avete letti in qualche vostra antologia quei versi di Neruda in cui egli si chiede cosa sia la vita.
    Tunnel oscuro – dice – tra due vaghe chiarità o nastro d’argento su due abissi d’oscurità?
    Quando ero parroco li citai durante una messa con i giovani.
    Poi chiesi: perché la vita non può essere un nastro d’argento tra due vaghe chiarità, tra due splendori?
    Non potrebbe essere così la vostra vita?
    Vi auguro davvero che voi la vita possiate interpretarla in questo modo bellissimo”.

    E lo stesso augurio mi permetto di rivolgerlo a una ragazza che – attraverso numerosi “pensieri sconnessi” riversati nel suo blog – comunica un’ammirevole profondità e una sentimentalità quasi d’antan.
    Una ragazza che – lo si evince sempre da quanto scrive – ha sofferto e soffre molto, ma che è sempre riuscita a trovare il CORAGGIO di ripartire.
    Una ragazza che – stando a ciò che racconta di sé – ha vissuto diversi problemi, i quali ci sono e verosimilmente continueranno a esserci, ma che ha sempre rintracciato in sé la capacità di affrontarli a viso aperto.
    Una ragazza dotata di una lodevole ricchezza d’analisi con la quale riesce a esprimere le proprie considerazioni su argomenti “sensibili” e certamente non semplici da trattare (in pubblico, per giunta).
    Una ragazza – che spero di non aver annoiato con tutte le mie considerazioni – a cui, in occasione del suo imminente compleanno, non potrei rivolgere augurio migliore di quello rivolto a tutti i giovani da un saggio sacerdote pugliese.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...