SBATTIMENTI

10153790_10203781671037253_724989111771404480_nSono pronta.

Pronta a tutti gli sbattimenti che inevitabilmente arriveranno.

Perchè se voglio che mi sia riservato un determinato trattamento, è giusto che io sia disposta a darlo.

L’altro pomeriggio stavo immaginando per l’ennesima volta come sarebbe il nostro rapporto se fosse nato su basi diverse.

Stavo immaginando, per altro, la solita scena in cui io con molto tatto e in modo delicato, arrivo al punto cruciale in cui esce fuori la piccola psicanalista che è in me e ti domando di tuo padre.

Molto probabilmente io non mi permetterei mai e poi mai di farti questa domanda, di violare questa tua privacy. Anche perché prima di questa, a logica, te ne dovrei porre altre mille…i tuoi cibi, i tuoi colori, i tuoi sogni, i tuoi luoghi preferiti.

Poi, mentre il mio pensiero si faceva sempre più profondo e acuto immaginando febbrilmente i dialoghi, il telefono ha suonato.

Un messaggio. Tu.

Dopo lunghe attese a scervellarmi su cosa è andato o stesse andando storto, eccoti. Proprio mente la testa mi stava portando a te, mi sei venuto incontro.

Eppure non sono stata in grado di cogliere l’opportunità.

Né per iscritto, né di persona.

Cosa mi prende?  Mi assale l’angoscia, e l’orgoglio mi afferra.

“Se mi vuole mi viene a prendere.”

“Se mi vuole mi cerca.”

E poi passo la serata col telefono in mano pregando per un segnale, mandato da un capo all’altro della stanza, mentre bevo mezzo drink di troppo per non sentirmi sola e per non mostrarmi troppo vulnerabile.

Come faccio a sapere se mi vuoi ancora o no?

E una parte di me che ingenuamente spera che tu ti stia facendo gli stessi scrupoli e ti sita ponendo le stesse domande, mi sussurra all’orecchio “se non ti butti mai lo saprai.”

Pensare che prima buttarsi con te, per me non era un problema. Ora sì. Da quando ho deciso che io devo avere il giusto valore, non solo per me stessa ma anche per chi vuole stare con me, che sia per poco o per tanto o per una notte non conta.

E’ tutto così complicato…combatto con la voglia che ho di averti con quella di volermi più bene e di sapere che possederti a metà non sarebbe salutare.

Che nervi.

Non avrai purtroppo nemmeno notato la pettinatura ed il vestito.

E mentre ballo come una pazza su Spirale Ovale sillabo il testo sperando.

[non noto la pettinatura ed il vestito
ma muoio per il tuo sorriso e per il tuo frutto proibito che
guardare accende un desiderio incontenibile
vorrei dirlo ma la bocca si asciuga
adesso che sei tutta nuda ma
i tuoi capelli sono più belli se li sciogli
ed il vestito se lo togli ]

____________________________________________________

Porta con te qualcosa che parli. Di noi possibilmente. E bene magari.

Io l’ho fatto.  Non sono di nessuno e non devo niente a nessuno ma eccomi lì.

Con qualcosa che è tanto mia quanto tua.

Sono idiotissima lo so.

Annunci

2 pensieri su “SBATTIMENTI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...