Fingere.

Ogni tanto quando sto guidando per le strade del tuo paese, fingo per qualche istante che la mia meta  sia casa tua.

Fingo che sto tornando da te dopo una lunga giornata.  In quell’attimo mi sento bene, da Dio. Capisco che se fosse vero avrei uno stimolo per arrivare a fine giornata carica.

Intuisco l’ orgoglio che proverei ad essere davvero la tua donna.

Poi torno in me e svolto per la palestra, o per la casa della mia amica e prego che mai e poi mai esista la possibilità che qualcuno impari a leggere nel pensiero. 

Annunci

7 pensieri su “Fingere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...