INSOFFERENZA GENERAZIONALE

Condivido un mio contenuto per Pincopalla  

passate a trovarci qui

L’articolo è questo.

Annunci

7 pensieri su “INSOFFERENZA GENERAZIONALE

  1. Ciao
    C’ troppa “ tensione” in quel resoconto della festa ..ma evidentemente su Serio si fanno cose serie. Per di più oggi è sabato ( quindi un po’ di faceto non nuoce) e tu sei una buona intenditrice ,quindi ecco il mio commento:
    nessun dorma …non credo ci sia tanta differenza fra bambini stranieri e italiani , non mi mortificherei per questo aspetto. I pregi delle bambine : la prima ( non parlare con i sconosciuti) dapprincipio si era limitata solo a guardare mentre il babbo ha subito provveduto e solo dopo si era informato …in Italia ( anche se non è questo il caso) c’è troppo spreco di danaro ..e dico , non è questo il caso perché le ragazze dello stand erano belle …ved. foto. Ecco perché spesso ci si informa , adulti, solo dopo …la seconda , invece , essendo più grande sa che c’è poco da ridere – non conosce la parola associazione culturale …ma a quanto pare nessuno dei quattro la conosce – sono tutti giovani e la cultura manca da molti decenni ….per cui bisogna essere ottimisti e non sofferenti …perché se si verrà a sapere che esiste e la si sponsorizzerà adeguatamente …non voglio pensare cosa succederà …un fatto però meraviglia e inquieta ( la bambina più grande) : perché evidentemente conosce la parola associazione …e sente solo quella a delinquere …ecco perché era rimasta perplessa …
    Un abbraccio. Ciao!

    Mi piace

  2. Ciao
    Vedo che devo tradurre quel che ho scritto perché non vorrei essere fraintesa . Anch’io credo che chiedere un ‘offerta non è essere un’associazione a delinquere ( ho fatto solo le battute sulla “trama” del racconto ) è sarebbe veramente grave considerarla tale . Anche se siamo venuti a sapere che sono spariti svariati milioni offerti per aiutare la popolazione di Haiti o lo stesso Save the children ( e non solo) si assegna i tfr d’oro e altri regali. Quindi spesso anche donare ( e non è caso di certo dell’associazione Pinkopalla) si rivela in pratica una sorta di roulette russa ( i Russi naturalmente non c’entrano e fra l’altro sono molto generosi …donazioni assieme ai francesi alla terremotata Aquila gli altri sembra un po’ più latitanti nonostante le promesse! )
    Personalmente penso che in un mondo civile le offerte si dovrebbero fare solo al mondo della cultura .

    Mi piace

  3.  Avevo intuito l’ironia, ma tu hai generalizzato. Sostieni che le 4 persone da me descritte sono troppo giovani. 
    Due sì ovviamente, ma io ho quasi 26 anni, non sono nè troppo giovane nè troppo vecchia eppure sono speranzosa che le cose cambino.
    E non lo temo affatto, anzi. 
    Le associazioni (che si autofinanziano con le quote associative, qualche offerta e poco altro) possono fare qualcosa ma poi ci deve essere un’azione anche da parte del singolo nel suo privato.
    Comunque perdonami se ho frainteso alcune cose, ma tendi a scrivere in un flusso di coscienza veloce e spesso faccio fatica forse a cogliere tutto quello che mi scrivi.
     

    Mi piace

  4. La questione è molto semplice . Facci caso , tutti siamo speranzosi , in generale , che qualcosa cambi, in meglio ,naturalmente . Anche coloro che stanno bene – auspicano che il mondo umano che gli circonda sia più sereno e appagato ( il classico esempio potrebbero essere le rapine nelle ville) . Parlavo della giovinezza di tutti e quattro perché il più grande poteva avere , volendo, poco più di trent’anni . Quindi non proprio Matusalemme.
    Nel complesso , nel sistema socio – economico in cui viviamo questa impresa è assai difficile – non tutti siamo dei geni o molto intraprendenti ( e se anche fosse così , ci sarebbe l’ inflazione anche in questo campo) ma alla stragrande maggioranza degli esseri umani viene richiesta questa dote , dote che non posseggono. Sii geniale , inventati un lavoro !
    Come ti dicevo , in un mondo civile le uniche a” dover “ essere finanziate ( oltre che dallo stato) anche dai privati dovrebbero essere quelle culturali perché è un campo di una vitale importanza per tutti …Aggrazia e distrae tutti ….
    Tutte le altre associazioni per quanto utili non dovrebbero esistere in eterno mentre la loro presenza è stata resa fisiologica e indispensabile . Un pronto soccorso perenne …
    Altrieri ho sentito dire una signora in un negozio: parlava di un giovane che lavora un giorno si e altri tre no – in nero, a 50 euro al giorno …con la prole . Ella faceva un ragionamento molto lineare : si deve mangiare tutti i giorni , anche curarsi , ma con un simile lavoro è difficile far fronte alle cose più semplici dell’esistenza , specie in un mondo così “moderno e progredito” …vivace e non grigio come gli altri del passato! ; il bambino , come tutti i bambini ha le sue “esigenze” e desideri , era intimorito ( forse si vergognava anche un po’ perché non sapeva cosa rispondere in classe alla domanda dell’insegnante : dove siete stati in vacanza? Ha passato l’estate davanti alla tv e mari e i monti gli ha visti( suppongo!) virtualmente …non si dovrebbe passare la vita ( una sola , come sostiene Epicureo ,” Carpe diem”) raccontata solo dagli altri e non vissuta direttamente … …il genitore , a quanto pare , attualmente , non ha grandi prospettive e di riflesso non può offrire al figlio nulla oltre la sopravvivenza …e come sappiamo ci sono vaste realtà che passano , per generazioni, la loro esistenza in questo modo.
    Ieri sono stata al Colle Palatino , ( le antiche costruzioni , tutti nello stesso stile , colore , odore eppure di un fascino incredibile!) sembrava l’Onu : si sentiva francese , spagnolo , inglese , russo , tedesco , polacco , ecc…persone normali ,non mi sembrava di vedere dei Vip , giovani , anziani , festosi , spensierati . C’era davanti al Colosseo anche una ragazza gladiatore in mezzo agli altri “antichi guerrieri” che si proponevano ai turisti per una foto … ( sappiamo che la loro intraprendenza di recente non è stata molto apprezzata , eppure le alternative da offrire loro non sono contemplate dai fantasiosi amministratori!!) e una vecchietta …sdraiata , ingobbita …la gente passava accanto distratta …a tutto ci si abitua .
    Buona giornata.

    Mi piace

  5.  Hai perfettamente ragione.
    Dimentico sempre il profilo economico delle persone che ad oggi spesso può demoralizzare, e far dimenticare i valori più alti a cui tendere.
    Sono troppo idealista. Mi passerà. Mi abituerò.
     
     

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...