ADULTO?

Cos’è un adulto?
Secondo il dizionario e, di conseguenza, anche secondo il concetto comune è:
“Qualcuno che è completamente cresciuto e sviluppato fisicamente e psichicamente: es. uomo adulto, donna adultaha un’espressione adulta”

Mi soffermo ad analizzare lo psichicamente. Perchè il corpo cresce ma l’uso del cervello per alcuni evidentemente no.
Sono cosciente che la maggiore età non basta a raggiungere la definizione; e che spesso ci si arriva con fatica e attraverso parecchie espserienze (soprattutto quelle non piacevoli danno le spinte maggiori), ma credevo che la maturità mentale arrivasse abbastanza presto in genere. Che ne so venti – venticinque anni per fare una media?
Facciamo trenta per essere generosi e favorire i ritardatari.
Invece no più io cresco temprata e forse a volte persino intrappolata dalla mia troppo presta maturità più mi ccorgo del dislivello.
mi pesa parecchio che vi siano persone adulte così immature e incapaci di affrontare la vita.
Ci possono essere dispiaceri, scelte sbagliate e responsabilità extra non richieste,ma ciò non giustifica le bambinate.
Non gustifica il non saper tenere una conversazione intelligente.
Non giustifica il non saper individuare il limite delle cose.
Non giustifica il non saper valutare quando è meglio tacere e quando invece val la pena di aprir bocca.
Non giustifica il non voler ascoltare o riflettere.

Lo so ci sono altre mille sfaccettature da analizzare: il passato di ognuno,l’educazione ricevuta (magari non esemplare),le occasioni perse e i rimorsi che a volte spingono a commettere azioni avventate.
Ma purtroppo in questo periodo mi balza all’occhio solo l’immaturità che permea la mia generazione e quella dei nostri genitori.
E mi spaventa ciò che potrà venire e questo senso di impotenza che mi coglie.
Io non voglio diventare a cinquant’anni come certe persone che vedo in giro. Non voglio che la mia vita futura sia misera e che l’insoddisfazione mi porti ad essere infantile e ad accontentarmi. Spero di esser circondata da belle persone.Su cui si possa contare e con cui si possa avere confronti costruttivi.
E spero che oltre a me, questo senso di delusione abbia colto anche qualcun’altro, così magari tutto sarà più semplice da cambiare.

Eterno fanciullo stocazzo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...