FURTO

Furto.
Della mia borsa e di quella della mia amica dalla mia auto mentre ci stavamo divertendo come raramente succede in discoteca.
Che dire? Una sensazione stranissima di violazione.
Tutto portato via: chiavi di casa, patente, carta d’identità, codice fiscale portafoglio con affetti personali.
Che polla lasciare la borsa nel baule.
Dei contanti me ne sono dimenticata quasi istantaneamente non erano molti.
Ma le mie cose… MIE, pensavo non le avrei più riviste.
Avrei dovuto preoccuparmi della patente, delle chiavi di casa ecc.. e lo ero, ma c’era un piccolo tarlo in fondo al cervelletto che mi faceva pensare solo a due fogli piegati in quattro che non avrei più rivisto. Non avrei più riaperto. Non avrei più riletto.
Li immaginavo (dato il fatto che pioveva da un giorno intero) sciolti sul ciglio di qualche squallida strada in mezzo ai campi, vicini all’immondizia generica che di solito popola questi posti.
Nella più rosea delle visioni erano strappati o accartocciati in qualche posto o dentro la borsa ma non più integri.
Un dolore pazzesco.
Invece.
Probabilmente qualcuno avrà sentito le mie bestemmie forse budda o gli avi di tutti i cinesi, e mentre sporgevo denuncia il carabiniere che avevo di fronte ha ricevuto una chiamata in cui comunicavano il ritrovamento delle mie cose.
Erano a 25 km, in un’altra stazione caramba.
Quando mi hanno consegnato tutto (chiavi e documenti in primis) il mio portafogli era stato frugato in ogni angolo e svuotato di ogni cosa che a sua volta era stata sistematicamente buttata alla rinfusa dentro la borsa.
Quando ho visto i due fogli al loro posto (si fa per dire) il tarlo del cerveletto è esploso di felicità. C’erano entrambi e a parte uno che era stato molestato dalle mani altrui ma era ancora intatto l’altro non era stato nemmeno tolto dalla custodia in plastica in cui li conservo.

Lezione & morale: mai più borse nel baule, fare fotocopie di tutti i documenti e mai più affetti cari nel portafoglio. Solo fotocopie se mai. Perchè senza non riesco proprio ad andare in giro.
🙂

ps: tu! sì tu che ora stai rivendendo i miei occhiali da vista per 50 euro scarsi e che con i miei contanti credo ti sarai comprato una dose tagliata male… ti auguro che la dose tagliata male ti faccia andare all’altro mondo.
Come dici? Non si augura di morire a nessuno? Nemmeno ai bastardi? Oh peccato ma io non credo al perdono nè al  porgi l’altra guancia o porgi l’ano direttamente quindi…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...