REPRESSIONE

Ammetto che ho represso le lacrime. Ma non era tristezza.
Ho percepito così tanta gioia in una persona che non ne aveva mai avuta.
Vedendola così irrequieta non per dispiacere ma per la contentezza di veder coronato il sogno di una vita mi ha acceso una luce.
Ho pensato a lungo in silenzio.
Le circostanze hanno permesso un’attenta analisi senza che nessuno interrompesse il flusso di pensieri.
Qualcuno alla fine ha chiesto e ha toccato il tasto dolente.
Ma al posto di rattristarmi ho deciso di sorridere.
Forse dovrò pazientare ancora un po’.
Ma me lo sento che poi avrò qualcosa di sostanzioso da raccontare.
Non una semplice paginetta.
Un intero romanzo.
Che diventerà un best seller dalle pagine consumate tra quelli che non avrebbero mai e poi mai creduto.
In fondo anche se dovrò aspettare mi hanno dato meno anni di quelli che ho quindi non rischio di invecchiare nell’attesa.
Nel frattempo cercherò di lasciarmi guidare dalle vibrazioni.
La teoria delle stringhe… do you remember?
Anche lì me lo dissero devi solo attendere e tra qualche anno sboccerai.
Spero di essere una rosa allora che solo mani esperte sapranno cogliere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...