ME like EGON

Fatemi sfogare scrivendo?in questo periodo è l?unico modo che conosco.

Mi da un?energia incontenibile e mi fa stare benissimo.

Ho sempre disegnato, ascoltato musica, mi sono sempre rintanata nei sogni ad occhi aperti o tenuto un diario quando volevo stare un po? in pace a riflettere tra me e me, ma da un po? questo non mi soddisfa più.

Il disegno manuale l?ho abbandonato da un po? oramai?non mi passa proprio per la testa?al massimo cazzeggio abbozzando qual cosina al pc ma più che altro per lavoro, niente di personale.

La musica è sempre con me nella mia testa e mi vibra dentro tutto il corpo?ma non posso andare di certo in giro tutto il giorno cantando a squarciagola (anche se il più delle volte lo faccio lo stesso)e poi comunque non mi basta.

Il diario non ho mai tempo di tenerlo regolarmente?sono diventata crescendo abbastanza pigra e matura da evitare di annotare ogni minimo particolare?.(e poi porta abbastanza sfiga tenere i diari cara Anna, soprattutto se dai loro un nome.)

Sognare ad occhi aperti o prima di addormentarmi immaginare di essere un?altra persona o di essere dentro ad uno dei miei film/libri/periodi storici/canzoni/ecc? preferiti, immaginare come avessi agito al posto di qualcun?altro e farmi film mentali assurdi è stato sempre un mio sfizio segreto.

Dopotutto nessuno può entrare nella mia testa e guardare cosa sto pensando, (menomale se no capirebbero che non sono del tutto finita?Ma io personalmente preferisco la gente insana di mente) e  posso sentirmi distante a mio piacimento.

Impagabile ma dopo un po? bisogna rendersi conto che non si può proprio vivere una vita parallela fantastica e perfetta mentre quella reale va a puttane.

Quindi, per evitare di implodere, ho cercato qualcosa che permettesse di esprimermi e sfogarmi con poco dispendio di tempo e materiale, che potesse essere interrotto e ripreso a piacimento, immediato sia nella creazione che nell?eventuale fruizione di qualcuno che non sono io.

Così ho iniziato a scrivere.

E non riesco a fermarmi? è un bisogno che mi prende dentro e non mi lascia finchè non lo assecondo?

Come Egon Schiele quando venne messo in carcere e non potè dipingere? si mise ad utilizzare la saliva per fare disegni sul muro.

Perciò THE WORLD I LOVE THE TEARS I DROP TO BE PART OF THE WAVES CAN?T STOP EVERY WONDER IF IT?S ALL FOR YOU THE WORLD I LOVE THE TRAINS I HOP TO BE PART OF THE WAVES CAN?T STOP COME AND TELL ME WHEN IT?S TIME TO?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...